GalleryGroup

Too Good To Go combatte gli sprechi alimentari con un’app

La realtà delle applicazioni offre oggi servizi di ogni tipo che spesso rispondono in modo concreto alle reali necessità della vita quotidiana, contribuiscono a semplificarla, si prendano cura della nostra salute e dell’ambiente in cui viviamo. Una di queste è sicuramente Too Good To Go ovvero “troppo buono per essere buttato via”: app che permette di ridurre gli sprechi alimentari.

L’applicazione si basa su un meccanismo win-win semplicissimo: Too Good To Go collega gli utenti e le loro famiglie a negozi e ristoranti nelle vicinanze che hanno cibo invenduto.

Sull’app i consumatori possono selezionare la fascia oraria e il prezzo, che solitamente varia dai 2 ai 6 euro circa, delle Magic Box – le confezioni contenenti i prodotti rimasti invenduti negli esercizi commerciali – che possono essere acquistate nell’arco della giornata.

L’iniziativa Too Good To Go, partita dalla Danimarca nel 2015 e oggi diffusa in 14 Paesi, fino ad ora è riuscita a far risparmiare circa 70.000 tonnellate di CO2 e a salvare dai rifiuti ben 28 milioni di pasti. L’app ha superato i 18 milioni di download e ha coinvolto 37.000 partner commerciali.

 

Gli sprechi in Italia

Anche l’Italia, in cui ogni anno vengono gettate 10 milioni di tonnellate di cibo ancora buono, sembra essere sensibile alla proposta. Oggi è possibile acquistare le Magic Box a Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna, Verona e Genova e il servizio promette di espandersi presto in altre città. In soli sei mesi Too Good To Go ha venduto più di 100 mila scatole magiche di cibo recuperato, evitando così inutili sprechi.

Ogni Magic Box acquistata permette di evitare l’emissione di 2,5 kg di Co2. Questo, oltre ad essere uno strumento utile per risparmiare e proteggere l’ambiente, è anche un ottimo modo per conoscere tante attività della propria zona ed entrare in contatto con loro, gustando prodotti eccellenti a prezzi scontati, che altrimenti sarebbero destinati a diventare rifiuti.

 

Too Good to Go: una app, un movimento

Gli esercenti – ristoranti, pizzerie, hotel, negozi, supermercati, bar/bakery, pasticcerie, etc. – possono registrarsi gratuitamente in piattaforma, creare il proprio pannello e scegliere le fasce orarie, i prezzi e i prodotti da inserire quotidianamente nelle Magic Box da mettere in vendita. In questo modo hanno la possibilità di smaltire cibi che sarebbero rimasti invenduti e quindi smaltiti, seppure ancora ottimi.

Naturalmente il cibo contenuto è sempre di ottima qualità, perché gli esercenti hanno tutto l’interesse nel valorizzare al massimo i loro prodotti e ricevere recensioni a 5 stelle dalla community, mantenendo così alta la reputazione della loro attività sul mercato e generando un utile passaparola che di conseguenza genera maggiori guadagni.

Non solo app, Too Good To Go è anche un movimento contro gli sprechi alimentari. La mission della community è quella di ispirare e responsabilizzare le persone ad agire in modo più corretto e consapevole contro lo spreco.

 


GGallery ogni anno organizza e gestisce circa 150 eventi congressuali, prevalentemente ECM, per un totale di circa 10.000 persone. Considerato che ogni volta vengono organizzati coffe break, lunch o cene (anche di gala) è evidente l’importanza e la dimensione del catering con relativa quantità di cibo prodotta. Purtroppo spesso avanzano grandi quantità di cibo e bevande “troppo buono per essere buttato via”. Chissà se la app Too good to go potrà trovare una soluzione anche per questa particolare situazione… noi saremmo volentieri a disposizione per collaborare!
Per un contatto con le ns. specialist congressuali Silvia Gaviglio, Moira Nevins e Francesca Veneziano, scrivete a:
silvia@gallerygroup.it
moira.nevins@gallerygroup.it
francesca.veneziano@ggallery.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *