GalleryGroup

Digital Health Summit: 100% digital

L’edizione del Digital Health Summit 2019, tenutasi a Milano presso il Palazzo delle Stelline, è stata un successo e, a testimoniarlo, non solo le presenze aumentate quasi del 30% rispetto all’edizione precedente, ma anche la qualità dei relatori, tutti di caratura nazionale e internazionale, il patrocinio di enti e istituzioni, la partecipazione di trenta sponsor, che hanno voluto supportare questa manifestazione dedicata all’innovazione tecnologica in campo medico e sociosanitario. Alla luce di questi numeri, le aspettative dei tre organizzatori, NetConsulting Cube, GGallery Group e AISIS per l’edizione 2020 erano altissime, i lavori per la quinta edizione erano già a pieno regime a fine 2019 e tutto sembrava portare a un evento sempre più grande e importante.
Poi l’emergenza Covid-19, la lunga quarantena e i vari divieti relativi agli eventi pubblici e agli assembramenti hanno messo gli organizzatori, come tante persone in questa fase, davanti a un bivio: rinunciare o provare a fare qualcosa di diverso. In questo periodo di emergenza sanitaria, uno degli effetti più importanti e duraturi del lockdown è stata una fortissima accelerazione della trasformazione digitale nella vita di tutti noi. Le riunioni sono passate dagli uffici alle videoconferenze, le lezioni si sono spostate dalle aule ai webinar. Di necessità è stata fatta virtù, settori che sino a quel momento erano stati quasi impermeabili alla funzionalità del digitale hanno scoperto nuove strade. Così il dubbio, per tante persone davanti a un progetto, non è più stato se rinunciare o meno, ma con quale tecnologia realizzarlo.

 

Una nuova formula all digital

La sfida degli organizzatori era di portare un evento ideato e tenutosi sempre in presenza su una piattaforma digitale. Ma una manifestazione di questa portata non poteva essere solo un webinar online, aveva bisogno di idee nuove per permettere a tutti di esserci e partecipare. Così, sfruttando la natura intrinseca dell’evento, ossia la digitalizzazione, sono stati trasportati quelli che erano i punti di forza e i servizi delle precedenti edizioni su un portale dinamico, realizzando una digital health week, una settimana di eventi e incontri che si svolgerà dal 6 al 9 ottobre, sfruttando al massimo le tante risorse di Zoom Business per gli eventi live.

Ma, come anticipato, non solo webinar. Gli utenti registrati saranno profilati e guidati, potranno interagire durante gli eventi, contattare relatori e aziende, utilizzare risorse e documenti anche ex post, attraverso un sistema e-learning integrato nel portale di accesso: una piattaforma mobile first, accattivante, flessibile e dinamica, interamente realizzata e gestita dal partner genovese GGallery. L’idea è proprio quella di far accedere i visitatori al portale come se si entrasse in un centro congressi, avendo a portata di clic le varie sessioni, i desk per le informazioni e gli stand dove poter incontrare sponsor e stakeholder, tutto questo senza doversi spostare ma restando su un sito internet. Mettendo al centro il concetto di ripartenza, con l’obiettivo di costruire le fondamenta del sistema sanitario di domani.

 

I contenuti

È un viaggio che parte dai modelli organizzativi e dalle competenze necessarie per approdare al digitale, attraverso le esperienze sviluppate in questi mesi. Diverse le stanze virtuali presenti dove partecipare alle conferenze e ai workshop: quest’anno oltre alla digitalizzazione, l’altro tema chiave sarà naturalmente l’emergenza Covid-19 e come la tecnologia ha saputo supportare il comparto sanitario in questa lunga fase. Le diverse sedute LIVE, con il contributo di esperti e protagonisti dei diversi settori, si concentreranno sulla situazione attuale che ha visto importanti contributi da parte della tecnologia, soprattutto nell’ambito di prevenzione e diagnosi. Alcuni degli items saranno incentrati su argomenti come il ruolo dei big data e l’intelligenza artificiale nel monitoraggio epidemiologico e clinico, la digitalizzazione dei processi e il ruolo del cloud, i sistemi informativi data driven, sino all’uso di app e dispositivi mobili in ambito sanitario, anche come terapie digitali. Ma la tecnologia nell’ambito delle scienze mediche vuole andare oltre, verso quel futuro che giorno dopo giorno diventa presente, ecco perché una delle stanze sarà dedicata al “Digital Twin”, ovvero la rappresentazione virtuale del cittadino con integrazione di tutti i suoi dati, dalla genomica ai dati clinici, alla sensoristica, con viste diversificate per tipologia di utente (Ricerca, Industria, Istituzioni Operatori Sanitari).

Il Covid-19 ha reso necessario riprogettare layout e percorsi ospedalieri, effettuare attività di pre-triage in sicurezza e isolamento, al fine di proteggere l’intera struttura: malati, personale medico e paramedico. Pensare alla sanità non più come un posto fisico ma anche virtuale, dove si possano gestire i pazienti e le loro necessità da remoto, senza abbassare la qualità del servizio, anzi migliorando la distribuzione delle risorse nei processi digestione della sanità territoriale.

Durante i webinar tenuti da esperti del settore di fama nazionale e internazionale saranno presenti momenti d’interazione attraverso instant survey da commentare in diretta, interventi del pubblico in chat moderata, per rendere coinvolgente e partecipata ogni sessione. Le presentazioni di ciascuna stanza saranno raccolte nel DHS Community Book che sarà pubblicato e distribuito agli stakeholder del settore e disponibile in piattaforma e-learning con tutti i contenuti dell’evento. Tutte le informazioni sono ovviamente online: digitalhealthsummit.it.
La quinta edizione sarà la prima completamente “digital”, ed è pronta a sorprendere i partecipanti e gli stakeholder, per essere sempre di più il punto di riferimento della trasformazione digitale in ambito sanitario e sociale.

12 commenti su “Digital Health Summit: 100% digital”

  1. If you want to use the photo it would also be good to check with the artist beforehand in case it is subject to copyright. Best wishes. Aaren Reggis Sela

  2. Hi! I just wish to give you a huge thumbs up for your great info you have got right here on this post. I will be returning to your blog for more soon. Gwenni Lucho Alfonzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *