GalleryGroup

Facebook Preventive Health, la salute diventa social

Facebook svilupperà prodotti e partnership con la finalità di aiutare le persone nell’ambito della salute. Il primo prodotto è Preventive Health, al momento disponibile solamente negli Stati Uniti. Per quanto riguarda le partnership, Facebook sta collaborando con le organizzazioni sanitarie statunitensi allo scopo di offrire tale strumento, che ha la funzione di connettere i cittadini alle risorse sanitarie e di fornire promemoria per i checkup.

 

Si avrà la possibilità di utilizzare questo strumento per:

  • trovare luoghi accessibili per ricevere assistenza
  • impostare promemoria per pianificare i test sanitari
  • contrassegnare le attività quando i test vengono completati e altro ancora.

La base di queste attività, ha spiegato Freddy Abnousi, Head of Healthcare Research di Facebook, consiste nel fatto che oggi molte delle principali minacce per la salute non sono quelle che la scienza o la medicina possono risolvere da sole.

Abnousi fa l’esempio del problema della scarsità di sangue: ogni pochi secondi, qualcuno nel mondo ha bisogno di sangue, ma spesso le persone non sono consapevoli delle carenze e non sanno dove donare. Per ovviare a questo problema, Facebook ha lanciato una funzionalità negli Stati Uniti, in India, Brasile, Bangladesh e Pakistan, che semplifica l’iscrizione come donatore e la ricezione di notifiche quando è richiesto sangue nelle vicinanze. Finora, ha sottolineato Abnousi, oltre 50 milioni di persone si sono registrate per donare sangue. Un’altra area che Facebook sta esplorando è la prevenzione sanitaria. Decine di milioni di persone negli Stati Uniti, saltano le cure preventive raccomandate, secondo quanto riportano i Centers for Disease Control and Prevention.

 

Fattori quali la mancanza di consapevolezza, l’accesso e i costi creano ostacoli agli esami clinici per molte persone. Proprio per aiutare a risolvere questo problema, Facebook sta collaborando con le organizzazioni sanitarie statunitensi nell’offrire lo strumento Preventive Health. Il focus iniziale è sulle due principali cause di morte negli Stati Uniti, malattie cardiache e cancro ma anche sull’influenza, una malattia stagionale che colpisce milioni di persone ogni anno. Le risorse disponibili nello strumento digitale sono fornite dall’American Cancer Society, dall’American College of Cardiology, dall’American Heart Association e dai Centers for Disease Control and Prevention.

 

Preventive Health funziona in maniera semplice. Gli utenti possono accedere allo strumento Preventive Health nell’app mobile di Facebook, dove trovano informazioni su quali controlli (per es. i test del colesterolo o le mammografie) sono raccomandati da queste organizzazioni sanitarie in base all’età e al sesso dell’utente. Anche promemoria per i vaccini antinfluenzali appariranno nello strumento, nel momento opportuno dell’anno.

 

Questo tool consente poi di contrassegnare quando i test sono completati, impostare promemoria per pianificare test futuri e informare i propri amici e parenti sullo strumento, per diffondere e aumentare la consapevolezza sulle cure preventive. Sono anche disponibili contenuti per saperne di più su ogni controllo e per trovare posti convenienti per ricevere servizi di assistenza sanitaria.

 

Freddy Abnousi, nel presentare lo strumento ha affrontato un tema molto sentito degli utenti: la privacy. La salute è un’area particolarmente personale, pertanto l’azienda ha tenuto conto della privacy e della sicurezza sin dall’inizio dello sviluppo.
Ad esempio, evidenzia Abnousi, Preventive Health consente di impostare promemoria per i futuri controlli e contrassegnarli come completati, ma non fornisce a Facebook o alle organizzazioni sanitarie con cui Facebook lavora l’accesso ai risultati effettivi dei test. Le informazioni personali sulla attività dell’utente in Preventive Health non vengono condivise con terze parti, come organizzazioni sanitarie o compagnie assicurative, quindi non possono essere utilizzate per scopi quali l’idoneità all’assicurazione.

 

Inoltre, Facebook dichiara che non pubblicherà annunci in base alle informazioni fornite in Preventive Health, tra cui l’impostazione di un promemoria per un test, il contrassegno come completato o la ricerca di un istituto sanitario.

 


 

La medicina Preventiva è uno degli assi portanti sui quali si muoverà la sanità del futuro. Per questo motivo è entrata nel mondo GGallery Group la società bioSKILLS s.r.l. nata per organizzare prodotti formativi e di comunicazione in campo biologico e biotecnologico.
Grazie a questa acquisizione, GGallery ottiene competenze specifiche in materie di grande interesse e in continua evoluzione, allargando il proprio board scientifico ed entrando in contatto con nuovi partner in campo ospedaliero e tra le cell factories.
Un passo importante che certifica la nostra idea di crescita in termini di know how ed essere un gruppo leader nel mercato.
Per saperne di più: https://www.bioskills.com/home/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *